29.1.09

L'altro giorno io e il Marito eravamo già svenuti nel letto e la gattaccia ci ha fatto l'ennesimo dispettone che le è valso una sfuriata e l'esilio in soggiorno.
Io, particolarmente esasperata per la mancanza di sonno, minacciavo visite al gattile comunale mentre il Marito adottava un prudente silenzio.
Il giorno seguente ci siamo documentati sui disturbi comportamentali felini, da tale studio è emerso che chi porta a casa un gatto di strada, gli garantisce sì una vita lunga e confortevole, ma lo priva anche della libertà e che se il gatto fa i dispetti tendenzialmente è colpa degli umani che non sanno interpretare i suoi bisogni.
In sostanza quando il gatto lancia la tua boccetta di Chanel 5 a terra, non è lui che è stronzo, sei tu che non capisci bene il suo linguaggio.
A farla breve è finita che da ieri sera due umani assonnati, già pronti in pigiama a collassare nel letto, dedicano quality time alla gattina, lanciandole palline per farla divertire.

3 commenti:

Baol ha detto...

Si può far valere la stessa scusa per gli uomini? :)

Valentina ha detto...

secondo me dopo che la opererete si calmerà - la mia trovatella era la mia disperazione...non che adesso sia un peluche, ma quanto meno la testa ha un pò "quagliato"

Ginevra ha detto...

no Baol spiegami un attimo, tu vuoi che qualcuno ti lanci le palline ? :-)