12.12.08

Ieri la gattaccia malefica ha pensato di farne una delle sue. Uno scherzaccio davvero. Soprattutto ha pensato bene di farlo mentre io stanca e affamata alle dieci di sera stavo raccattando qualche avanzo dal frigo per placare i morsi della fame.
Sognavo una tisana da sorseggiare seduta sul divano e il dover porre rimedio allo scherzaccio mi ha fatto imbufalire. Così si è beccata un paio di pacche e tante urla. Ovviamente lei sembrava del tutto perplessa di fronte alla mia reazione, ma vedendo che la mia ira non sbolliva si è tenuta a debita distanza per tutta la serata.
Quando sono andata a letto, si è avvicinata con aria circospetta ed ha iniziato a studiarmi. Io a quel punto non avevo poù la forza di arrabbiarmi e quindi sono stata al gioco fingendo indifferenza.
Dopo un paio di giretti esplorativi, la Bibe si è fiondata sotto il piumone, mi si è appiccicata alla pancia e occhieggiando da sotto alle falde ha cominciato a fare rumorosissime fusa e a guardarmi con l'occhio appannato.
A quel punto ho ceduto di schianto e la mia arrabbiatura è svanita definitivamente.
Come madre di felino non valgo un granchè.

2 commenti:

Baol ha detto...

Eh....queste figliemicie sanno sempre come farsi perdonare :)

Ginevra ha detto...

quanti pensieri quanti pensieri :-)