2.10.09

Centocinquanta euro e cinque minuti dopo che ero entrata nello studio del neurochirurgo sono stata congedata con il seguente responso: "Fai ginnastica dolce due volte alla settimana".
Se da un lato sono contenta dall'altra penso che ho speso fra risonanza e visite specialistiche mi sarei potuta comprare un paio di Manolo Blanik e sarei comunque allo stesso punto.

4 commenti:

Baol ha detto...

Quando ho letto 150 euro ho pensato fosse il conto del parrucchiere di sabato (a proposito, com'è andata?) mentre era il conto del neurologo...vabbè, dai, meglio così...le scarpe di Sex'n'the city nun se ponno guardà! :D

Ginevra ha detto...

in effetti dopo un paio di Manolo Blanik mi servirebbe un ortopedico quindi va bene lo stesso :-)
il parrucchiere bene, è costato meno del neurochirurgo, mi ha coccolato e mi ha fatto un taglio comodo che mi piace :)

Baol ha detto...

Ora sono curioso di capire cosa intendi per "taglio comodo"; quando avevo i capelli lunghi (ebbene sì, ho portato i capelli lunghi fino alla spalla) mi sono accorto che in palestra mi davano fastidio ed era un casino asciugarli dopo la doccia e "per stare comodo" gli ho tagliati completamente...non è che hai preso questa drastica decisione ed adesso devo chiamarti "soldato Jane"?! O_____o

Ginevra ha detto...

comodo per una donna... che è già abbastanza drastico... ho i capelli sotto l'orecchio, tecnicamente ho un carrè :-)