3.3.09

Ultimamente le mie pause pranzo consistono in me che poco prima dell'una schizzo fuori dall'ufficio, salto in macchina e mi dirigo verso casa. La gattina infatti è stata operata e deve tenere il collare elisabettiano in modo che non possa strapparsi i punti o fare altre nefandezze nocive per la sua salute.
Giunta a casa e constatato che gatt è in piena forma e non ha devastato se stessa o la casa posso poi preparami un pranzo veloce e dedicarmi alla mia ultima perversione televisiva, la prova del cuoco.
Da quando la Cl...i ha abbandonato le scene, il programma è decisamente più godibile e vista la mia passione per la cucina indulgo in questa azione peccaminosa.
Oggi in realtà non sono riuscita a seguire molto bene che oltre a tutto il resto avevo una lavastoviglie da svuotare e i panni da stendere.
Mentre tornavo in ufficio un poco stremata dal tour de force, ho incontrato D. in compagnia di un aitante signore. Dall'espressione birichina che ha fatto quando mi ha salutato giurerei che mentre io mi dedicavo alla mia pausa da casalinga disperata nel vero senso del termine, lei fosse di ritorno da un incontro galante alla desperate houswives.
A ciascuno la pausa pranzo che si merita.

3 commenti:

viridian ha detto...

La prova del cuoco è teribbbbile: ti fa pensare che a cucinare capolavori culinari ci vogliano 10 minuti. Io in 10 minuti manco so far cuocere una pasta in bianco.

Ginevra ha detto...

no va beh, io prendo idee, quelle facili o mi accontento di imparare cose nuove a livello teorico.... della pratica proprio mi disinteresso ed anche dei record :-)
In 10 minuti direi che si possono scaldare le lasagne preparate dalla mamma :-)

viridian ha detto...

Ehehehe e poi ancora, quelle surgelate nemmeno ;D