9.4.09

Chi l'avrebbe mai detto, io che da ragazzina appena varcata la soglia di un ospedale o di un ambulatorio andavo giù come un sacco di patate.
Io che, sebbene sia donatrice di sangue, non tollero la vista dell'ago conficcato nel mio braccio e devo girarmi dall'altro lato o meglio guardare il soffitto per non vedere aghi e sacche del plasma.
Io che quando c'era da accudire il buon Poldino ci mettevo la forza bruta ma non maneggiavo il tubino della flebo perchè mi faceva senso.
Ieri spaventata perchè la Bibe erano 8 ore di fila che vomitava mi sono fatta forza ho aperto la fialetta, risucchiato il contenuto della stessa con una siringa, eliminato le bolle d'aria ed ho proceduto a bucare la collottola della gattina. Per ben due volte.
Proprio vero che quando si diventa genitori si cambia.

2 commenti:

Baol ha detto...

Eh...questi "figli" quanti problemi danno :P

Ciao Gine
Buona Pasqua in anticipo ;)

Ginevra ha detto...

un sacco :-)
Buona Pasqua anche a te!